Poteri

L'Amministratore unico risponde dell'andamento complessivo dell'Azienda in relazione agli obblighi di legge, alle finalità istituzionali e agli indirizzi stabiliti dal Consiglio Comunale delle scelte fatte in merito a:

  • assunzione di nuove attività e servizi;
  • programmi aziendali, relativi obiettivi e modalità di misurazione stabilite per il loro raggiungimento;
  • politiche e programmi di investimento;
  • impostazione della struttura organizzativa aziendale;
  • politiche di gestione del personale e di relazioni sindacali;
  • all'assunzione ed all'interruzione del rapporto di lavoro del personale dirigente, fissandone le relative retribuzioni ed eventuali adeguamenti;
  • politiche e scelte di finanziamento;
  • politiche degli acquisti e delle forniture;
  • bilanci preventivi e consuntivi.

L'Amministratore unico ha la rappresentanza legale dell'Azienda nei rapporti con i terzi e con le autorità pubbliche, assicura l'attuazione degli indirizzi espressi dagli organi comunali e tutela l'autonomia gestionale della direzione aziendale.

Inoltre L'Amministratore unico:

  • rappresenta in giudizi l'Azienda, conferendo all'uopo mandato ad avvocati e/o procuratori, resta inteso che tali incarichi dovranno come per legge, essere conferiti in ossequio ad apposito regolamento dell'Azienda;
  • sovrintende al buon funzionamento dell'Azienda e vigila sull'esecuzione delle deliberazioni assunte;
  • assume la responsabilità gestionale dell'Azienda;
  • firma la corrispondenza e gli atti;
  • riferisce periodicamente sull'andamento e i risultati dell'Azienda;
  • elabora ed approva lo schema dei fondamentali documenti programmatori, del bilancio preventivo annuale e del conto consuntivo;
  • promuove le iniziative volte ad assicurare l'integrazione dell'attività dell'Azienda nella comunità locale.

( ai sensi dall'art. 13 comma 4 dello Statuto dell'A.C.M.)

Allegati

  1. Statuto ACM